La variante consente di raggiungere per comodo e panoramico itinerario la località Pian del Falco e l’agriturismo La Palazza, struttura aperta tutto l’anno con possibilità di ricovero cavalli. Pian del Falco viene raggiunto percorrendo il sentiero CAI 449, passando per il Monte Ardicello. Scesi poi un poco in direzione Sestola per strada asfaltata si prende a destra per strada sterrata che con scorci panoramici conduce all’agriturismo La Palazza. Dalla struttura ricettiva si segue la strada asfaltata che porta alla stazione sciistica del Cimoncino fino ad incontrare e seguire una mulattiera che direttamente conduce al Lago della Ninfa. La mulattiera in realtà è la vecchia strada comunale che collegava il centro della frazione di Canevare alle varie borgate poste a quote più alte. Il tracciato, soppiantato dalla attuale strada asfaltata che solca il medesimo versante con una serie di tornanti, era da anni stato abbandonato con conseguente invasione da parte della vegetazione della carreggiata. Un recente intervento di pulizia ad opera degli usi civici ne ha permesso il recupero e l’attuale utilizzo come sentiero escursionistico.

Modalità di fruizione
a cavallo
a cavallo
a piedi
a piedi
con le ciaspole
con le ciaspole
in MTB
in MTB
Durata
3 ore a piedi (fruizione escursionistica)
Complessità
Sentiero escursionistico (E)
Informazioni logistiche

Punto di partenza

Passo del Lupo

Punto di arrivo

Lago della Ninfa

Quota e dislivello

Max 1525 m
Min 1170 m
Dislivello +380 m, -400 m

Periodo di fruizione

Maggio-Settembre ottimale.
Ottobre-Novembre ad esclusione delle giornate o periodi con tempo instabile.
Dicembre-Marzo non fruibile per presenza di neve e ghiaccio sul percorso.
Aprile sconsigliato per possibile presenza di neve e ghiaccio sul percorso.

Caratteristica segnaletica
La prima parte dell’itinerario si svolge su percorsi CAI con segnaletica bianco/rossa (449), la parte centrale si svolge su strade sterrate, mentre la parte finale su mulattiera/sentiero con segnaletica specifica.
Accesso disabilità
Prima e ultima parte scarsamente accessibile, parte intermedia tra Pian del Falco e il Seccheto accessibile.
Link correlati e allegati

Cartina: Carta escursionistica Alto Appennino modenese – CAI Modena

Scarica il tracciato KML


Scopri come usare il file KML

A causa del continuo mutamento dell’assetto idrogeologico del territorio, si declina ogni responsabilità rispetto all’esatta corrispondenza delle informazioni fornite e sulle condizioni di fruibilità dell’itinerario.