Dal piazzale del lago si scende per la provinciale fino al piazzale delle Brigate Alpine, con i maestosi massi rappresentanti le rocce delle montagne delle Alpi.
Giunti alla fontana, si sale sul sentiero degli Alpini (649A), fino al bivio per loc.tà Belvedere, ove si prende a destra (649B).

Si costeggia sulla sinistra la recinzione del Villaggio Rio Bianco e, giunti alla sommità del bosco, si scende per il ripido sentiero che conduce alla GEA00. Qui prendiamo a destra fino alla strada provinciale e, al primo bivio, si svolta a sinistra e si scende per il 96A nel bosco fino a quando intravediamo, tra i faggi, la sagoma del lago Padule.
Teniamo la stessa quota e, in vista della Statale 63, svoltiamo seccamente a sinistra e per ripida discesa giungiamo al lago Padule.
Qui si consiglia una breve deviazione (5 minuti) sul sentierino lungo il lago per una piacevole sosta presso una postazione in legno per la pesca, con splendida vista sull’anfiteatro glaciale del Vallone dell’Inferno.
Torniamo indietro per riprendere il percorso in senso antiorario intorno al lago, percorriamo la larga sterrata, che dopo aver piegato a sinistra giunge al sentiero che ci porta rapidamente in salita al 96A. Lo percorriamo in direzione del passo Crocetta, fino a ritrovarci sulla strada Provinciale. La attraversiamo e la percorriamo per breve tratto sul lato destro, fino ad imboccare il 649B che entra nel bosco sulla destra. La partenza è un po’ ripida nella prima parte e si raccomanda di seguire attentamente i segnali sugli alberi. Giunti al canale si risale sul versante opposto fino al bivio per il monte Zuccalone. Qui si svolta a destra e, dopo circa 200 metri, torniamo sulla sterrata del Pranda, che percorriamo per breve tratto e, restando sempre sul 649B, proprio nell’ampia curva, discendiamo in una piacevole valletta con alcuni piccoli laghi di origine glaciale. Si torna quindi sulla sterrata, che si attraversa, e si scende rapidamente nel bosco fino al lungolago, che percorreremo a piacimento in senso orario o antiorario, per risalire la pista del Pranda e raggiungere il piazzale del lago Cerretano.

Modalità di fruizione
a piedi
a piedi
con le ciaspole
con le ciaspole
Durata
4 ore a piedi
Complessità
Media
Informazioni logistiche

Punto di partenza

Piazzale del Lago del Cerreto 1346 m

Lungo il percorso

Sentiero degli Alpini, Località Belvedere, Passo Crocetta, Lago Padule, Monte Zuccalone, Lago Pranda.

Punto di arrivo

Lago del Cerreto

Quota e dislivello
Periodo di fruizione
Caratteristica segnaletica
Segnavia bianco/rosso 649A -649B - GEA00 - 96A - 649B - 649
Scarica il tracciato KML


Scopri come usare il file KML

A causa del continuo mutamento dell’assetto idrogeologico del territorio, si declina ogni responsabilità rispetto all’esatta corrispondenza delle informazioni fornite e sulle condizioni di fruibilità dell’itinerario.