L’itinerario si snoda prevalentemente su strade forestali utilizzate per il collegamento tra i centri abitati più prossimi al crinale e le due Casermette della Forestale, denominate la Pilaccia e Villa Rossella, oggi trasformate in bivacchi per gli escursionisti. Dalla località I Taburri seguendo il sentiero CAI 445 si percorre una comoda strada forestale, a tratti panoramica, fino a raggiungere il bivacco la Pilaccia, dal quale proseguendo poi per sentiero, a tratti stretto, si giunge al passo del Colombino, posto sullo spartiacque tra la Valle di Fellicarolo e quella di Ospitale. Pur non essendo un passo particolarmente elevato consente di godere di un panorama mozzafiato sulle cime del crinale e sulle vallate circostanti. Poco distante si staglia all’orizzonte il Monte Lancio, sul quale è posta una targa a ricordo dei partigiani caduti in battaglia durante la Seconda Guerra Mondiale per conquistare il caposaldo tedesco posto proprio in questi luoghi. Proseguendo lungo il sentiero 445 si giunge in breve a un secondo Bivacco, Villa Rossella, dal quale proseguendo per strada forestale, coincidente sempre con il sentiero CAI 445, si raggiunge il Rifugio Capanno Tassoni.

Modalità di fruizione
a cavallo
a cavallo
a piedi
a piedi
con le ciaspole
con le ciaspole
in MTB
in MTB
Durata
2 ore a piedi (fruizione escursionistica)
Complessità
Sentiero escursionistico (E)
Informazioni logistiche

Punto di partenza

I Taburri, non raggiungibile con mezzi di trasporto pubblici, esclusivamente mediante servizio taxi da Fanano. Presenza di un rifugio. Ampia possibilità di parcheggio. Area pic nic con tavoli e fornacelle.
Con le ciaspole risultano impegnativi i tratti in prossimità del Passo del Colombino con presenza di neve dura o ghiacciata.

Lungo il percorso

Presenza di due bivacchi (locali d’emergenza aperti e/o possibilità di richiedere le chiavi per autogestione).

Punto di arrivo

Rifugio Capano Tassoni. La struttura dispone di 32 posti letto suddivisi in 7 camere. Possibilità di piantare la tenda nelle vicinanze. Per chi percorre l’itinerario a piedi o in MTB può fare tappa direttamente al Rifugio. Per chi percorre l’itinerario a cavallo può proseguire fino all’Agriturismo Il Feliceto (apertura invernale ed estiva) e fare tappa presso la struttura ricettiva con possibilità di ricovero cavalli.

Quota e dislivello

Max 1526 m
Min 1235 m
Dislivello +300 m, -220 m

Periodo di fruizione

Giugno-Settembre ottimale.
Ottobre-Novembre ad esclusione delle giornate o periodi con tempo instabile.
Dicembre-Maggio sconsigliato per possibile presenza di neve e ghiaccio sul percorso.

Caratteristica segnaletica
Il tracciato segue il sentiero CAI 445 con segnaletica bianco/rossa.
Accesso disabilità
Mediamente accessibile i tratti su strada forestale, scarsamente accessibile i tratti di sentiero
Link correlati e allegati

Cartina: Carta escursionistica Alto Appennino modenese – CAI Modena

Scarica il tracciato KML


Scopri come usare il file KML

A causa del continuo mutamento dell’assetto idrogeologico del territorio, si declina ogni responsabilità rispetto all’esatta corrispondenza delle informazioni fornite e sulle condizioni di fruibilità dell’itinerario.